rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca

Ladri nell'aeroporto d'Abruzzo, depredato un aereo parcheggiato in un'area "sensibile"

I malviventi hanno preso di mira un aereo della compagnia FlyLeOne dal quale sono stati smontati e portati via tutti gli strumenti del cruscotto di navigazione

Un furto, dai contorni ancora tutti da chiarire, è stato messo a segno nell'aeroporto d'Abruzzo lo scorso 14 aprile.
I ladri hanno preso di mira un velivolo, un Beechcraft da 18 posti della compagnia aerea FlyLeOne.

L'aereo era parcheggiato in un'area dello scalo aeroportuale considerato "sensibile" e quindi, almeno sulla carta, inaccessibile e tenuta sotto sorveglianza. 

Il furto è stato messo a segno lo scorso 14 aprile e la notizia è diventata pubblica dopo essere stata svelata dal collega Andrea Mori de "Il Centro". Il furto ha destato grande scalpore sopratutto all'interno dell'aeroporto. I ladri hanno rubato tutti gli strumenti del cruscotto di navigazione. Ad agire deve essere stato quasi sicuramente qualcuno esperto del settore visto che è stato smontato tutto senza rompere niente.

«Quando mi è stato riferito ciò che era successo confesso che ho stentato a crederci, è evidente che se c'è stata una falla nel sistema questa va individuata prima possibile per poter apporre i correttivi e individuare eventuali responsabilità», dice infatti Vittorio Catone, presidente della Saga, la società che gestisce lo scalo aeroportuale.

Sul caso sono in corso indagini da parte della polizia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri nell'aeroporto d'Abruzzo, depredato un aereo parcheggiato in un'area "sensibile"

ChietiToday è in caricamento