rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022

Derubavano gli anziani con la tecnica dei finti abbracci: potrebbe aver colpito anche nel Chietino la banda fermata a Treviso - VIDEO

Uno di loro in carcere a Lanciano. La banda dedita ai furti agli anziani fuori da negozi, chiese, cimiteri

Potrebbe aver colpito anche nel Chietino la banda identificata dai carabinieri del nucleo investigativo di Treviso e dedita a derubare gli anziani con la tecncia dei 'finti abbracci'.
Come racconta TrevisoToday, le persone venivano avvicinate fuori dalle chiese, nei pressi dei cimiteri, dei supermercati o durante il mercato settimanale. Fingevano di conoscerli o di conoscere loro parenti, chiedevano loro informazioni, si rendevano disponibili per un massaggi o per altri lavori. In questo modo abbracciavano i malcapitati per sfilargli gioielli, catenine o orologi di valore come Rolex o simili. Tredici i colpi eseguiti in provincia di Treviso. durante l'estate. Una tecnica molto in uso anche nella nostra provincia negli ultimi tempi, da parte di mascalzoni per derubare le persone, fingendo gratitudine dopo aver chiesto e ottenuto informazioni e cortesie.

In manette sono finite tre persone di origini balcaniche: una di loro, di 29 anni, era già in carcere a Lanciano motivo per cui si suppone possa aver operato anche dalle nostre parti.

La banda utilizzava come base un bed and breakfast di Mestre, mentre gli spostamenti avvenivano solitamente in auto sempre diverse e intestate ad altre persone. Decisive le immagini delle telecamere di videosorveglianza dei Comuni in cui sono avvenuti gli assalti.

Sullo stesso argomento

Video popolari

Derubavano gli anziani con la tecnica dei finti abbracci: potrebbe aver colpito anche nel Chietino la banda fermata a Treviso - VIDEO

ChietiToday è in caricamento