Cronaca Miglianico

Percepiva il reddito di cittadinanza e buoni spesa dal Comune: denunciato falso beneficiario

L'uomo residente a Miglianico ma domiciliato a FIletto è già noto alle forze dell'ordine. Aveva ottenuto buoni da 100 euro per la spesa e percepito 2500 euro di sostegno economico

Denunciato un "furbetto" del Reddito di Cittadinanza a Miglianico. L'uomo, un 65enne già noto alle forze dell'ordine, percepiva senza averne diritto il reddito di sostegno e dei buoni alimentari Covid messi a disposizione per i bisognosi dal Comune di Miglianico.

Dai riscontri sui dati contenuti nelle domande presentate all’Inps dai percettori del beneficio svolti in collaborazione con il nucleo ispettorato del lavoro carabinieri di Chieti, si è scoperto che il 65enne aveva compilato la domanda indicando la residenza diversa da quella di fatto e omesso di dichiarare che era incorso nella pena accessoria dell’interdizione dai pubblici uffici che preclude l'accesso al Reddito.

L'uomo pur mantenendo la residenza a Miglianico di fatto risultava domiciliato a Filetto e aveva anche ottenuto dal Comune miglianichese circa 100 euro di buoni alimentari Covid.

In 5 mesi di percezione del reddito di cittadinanza il "furbetto" ha sottratto alle casse dell’erario 2500 euroi che dovrà restituire mentre i carabinieri di Miglianico hanno inoltrato la segnalazione alla direzione provinciale dell’Inps di Chieti per la sospensione dell’erogazione del beneficio.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Percepiva il reddito di cittadinanza e buoni spesa dal Comune: denunciato falso beneficiario

ChietiToday è in caricamento