menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto Ansa

foto Ansa

Fuoristrada rubato riemerge dal lago di Bomba, lo scoprono i pescatori

Era stato gettato col motore acceso. I carabinieri indagano per accertare se il mezzo sia stato utilizzato per commettere furti o rapine

 Un fuoristrada rubato una ventina di giorni fa a Montaquila, in provincia di Isernia, è stato ritrovato ieri immerso nel lago di Bomba, nel Comune di Pietraferrazzana.

A scoprire la capote del mezzo che fuoriusciva dal livello del lago, le cui acque si erano abbassate in questi giorni, sono stati alcuni pescatori. Dopo la segnalazione il fuoristrada è stato tirato a riva con l'ausilio di un trattore. Sul posto sono giunti anche i vigili del fuoco di Casoli e del gruppo sommozzatori di Roseto degli Abruzzi.

Secondo quando accertato, i ladri per disfarsi del mezzo lo avrebbero posizionato in retromarcia con il motore acceso e con un bastone premuto sull'acceleratore, finché lo stesso non è entrato in acqua e si è totalmente inabissato.

I carabinieri della compagnia di Atessa indagano per accertare se l'auto, una Nissan Terrano 2, sia stata utilizzata per commettere furti o rapine.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: oggi 196 nuovi positivi e 441 guariti in Abruzzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento