rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Cronaca Lanciano

Funerale in cattedrale per Roberto Caporale, a Lanciano lutto cittadino per l'operaio deceduto in fabbrica

L'addio al 47enne morto nell'incidente del 15 gennaio alla Proma di Atessa si terrà domani, 20 gennaio. L'autopsia rivela che l'operaio è morto per trauma toracico

È morto per trauma toracico Roberto Caporale, l'operaio 47enne di Lanciano, deceduto lunedì 15 gennaio nell'incidente in fabbrica alla Proma spa di Atessa. Lo ha rilevato l'autopsia, effettuata ieri mattina all'ospedale di Chieti dal medico legale Pietro, su incarico della procura di Lanciano.

Mentre era a lavoro, Caporale era stato investito da un tubo metallico espulso dalla pressa. Il colpo al torace ha provocato danni irreversibili, che hanno portato in pochi minuti al decesso dell'operaio, malgrado le manovre rianimatorie messe in atto prima dai colleghi e poi dal 118.

Sulla morte dell'operaio la procura frentana ha aperto un fascicolo d'inchiesta per omicidio colposo, che vede indagato il datore di lavoro del 47enne.

Alla perizia ha preso parte anche il dottor Domenico Angelucci, consulente delle parti offese, madre e sorella della vittima, che sono patrocinate dall'avvocato Michele Di Toro.

Al termine, la salma è stata riconsegnata alla famiglia. Il funerale si terrà domani, 20 gennaio, alle ore 10 nella cattedrale della Madonna del Ponte. Il sindaco Filippo Paolini proclamerà il lutto cittadino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Funerale in cattedrale per Roberto Caporale, a Lanciano lutto cittadino per l'operaio deceduto in fabbrica

ChietiToday è in caricamento