menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fugge dalla Questura per evitare l'espulsione ma inciampa e cade

L'uomo, un cinese di 42 anni, è caduto a terra battendo la testa. Era inseguito dai poliziotti in servizio che lo hanno bloccato all'incrocio tra corso Marrucino e via Arniense

Era fuggito dai locali della Questura dove si stavano completando le procedure per la sua espulsione, ma mentre procedeva a piedi su corso Marrucino è inciampato ed è caduto, battendo la testa.

Sono stati momenti concitati, quelli vissuti ieri nel primo pomeriggio in centro da un cittadino cinese di 42 anni, che è rimasto a terra sanguinante in attesa dell'ambulanza, davanti allo sgomento di chi passava.

L'uomo era inseguito da due poliziotti in servizio e da due agenti della Digos che poi lo hanno bloccato.

Il cinese era stato condotto in Questura subito dopo l'udienza di convalida del decreto di espulsione da parte del giudice di Pace. Dopo la caduta, nella quale ha riportato un trauma cranico e una ferita lacero contusa, è stato medicato al pronto soccorso dell'ospedale di Chieti dove ha rifiutato il ricovero.

Così la procedura di espulsione è andata avanti ed è stato accompagnato all'aeroporto di Fiumicino. L'uomo era stato condannato per la gestione di un centro massaggi a luci rosse a Chieti Scalo nel 2013, assieme a una connazionale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento