menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Le scogliere abusive vanno rimosse: lo ha deciso il Tar

I balneatori le avevano posizionate, con l'autorizzazione del Comune, dopo le mareggiate di gennaio. Ora vanno eliminate entro il 26 maggio

Le scogliere per proteggere il litorale di Francavilla al Mare sono illegittime. Lo ha stabilito il Tar di Pescara, con l’ordinanza numero 51, che impone ai balneari di contrada Pretaro di rimuovere le scogliere posizionate in inverno, dopo i danni delle mareggiate di gennaio.

A dare l’autorizzazione era stato il Comune, così Bagni Marcello, Nautilus, La Vela Bianca e Baia delle Sirene, sul lungomare nord, avevano provveduto, per non far cancellare ulteriori metri di spiaggia. L’unica imposizione era che gli scogli fossero sulla battigia, non calati in acqua. 

Tuttavia, dopo un paio di mesi, i tecnici municipali avevano accertato che le prescrizioni non erano state rispettate, intimando i balneatori a ripristinare lo stato dei luoghi entro 7 giorni. In seguito era partito un ricorso al Tar, per poter tenere gli scogli almeno fino al 26 maggio, data in cui parte ufficialmente la stagione estiva. 

Il tribunale amministrativo ha sospeso “l’efficacia dell’ingiunzione per il tempo strettamente necessario a consentire il ripristino dello stato dei luoghi nel rispetto dei termini previsti dell'autorizzazione numero 35 del 17 marzo 2017”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento