rotate-mobile
Cronaca Francavilla al Mare

Luciani choc contro prostituzione: "Manifesti con foto dei clienti"

Da Facebook il sindaco di Francavilla invita i suoi concittadini a collaborare per fermare il fenomeno, esponendo i clienti delle lucciole alla pubblica gogna in città. Ma il dibattito si è già scatenato, fra invocazioni della privacy e di spese più oculate

È destinata a far discutere la proposta choc lanciata su Facebook dal sindaco di Francavilla al Mare, Antonio Luciani. Contro la piaga della prostituzione che attanaglia soprattutto le città abruzzesi della costa, Francavilla inclusa, incita i suoi cittadini ad un “concorso” sui generis.

“Fotografa il cliente – scrive sul social network –e noi stampiamo il 6x3”. L’obiettivo, insomma, è quello di dissuadere i potenziali clienti delle lucciole, per evitare il rischio di diventare noti contro la propria volontà proprio per quel vizietto.

“Siamo quotidianamente impegnati, di concerto con i Carabinieri, nella lotta contro la prostituzione – spiega Luciani – Dopo la mia ordinanza abbiamo elevato decine di multe, ma nonostante il presidio continuo del territorio il fenomeno continua. Dobbiamo impedire – prosegue in maiuscolo – che i clienti la facciano franca”.

E per questo lancia ai francavillesi una proposta. “Fotografiamo le autovetture e le persone che si fermano e pubblichiamo in tutta la città dei manifesti 6x3 con la scritta: LUI E’ VENUTO A FRANCAVILLA PER ANDARE CON LE PROSTITUTE”. Segue l’invito, rivolto agli amici di Facebook, di condividere e diffondere l’iniziativa.

Un’idea certamente provocatoria, ma che ha già scatenato il dibattito. Non solo perché esporre al pubblico giudizio targhe e volti dei clienti delle prostitute comporterebbe inevitabili problemi di violazione della privacy. Ma anche perché, sebbene lo sfruttamento della prostituzione sia indubbiamente un problema reale che affligge la cittadina costiera, i soldi spesi per la stampa dei manifesti, come ha già fatto notare qualcuno su Facebook, potrebbero essere invece destinati a qualcosa di più utile per la collettività, dal rifacimento di asfalti e marciapiedi alla cura delle aree verdi pubbliche. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Luciani choc contro prostituzione: "Manifesti con foto dei clienti"

ChietiToday è in caricamento