rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Cronaca Francavilla al Mare

Francavilla, garage sui resti di San Francesco: Italia Nostra chiede verifiche

Il Comune sembra aver dato via libera a interventi che ignorano il rispetto dei vincolo paesistici. In una lettera alla Direzione regionale per i beni culturali e paesaggistici Italia Nostra chiede verifiche

Il Consiglio generale abruzzese di “Italia Nostra” si muove per salvaguardare i resti storici di Francavilla al Mare e far bloccare un altro sfregio edilizio, dopo l’Attila d’oro assegnato per l’abbattimento dei veterani tigli in viale Nettuno.

Ci sarebbe infatti un intervento edilizio autorizzato dal Consiglio comunale che prevede la possibilità per un privato di realizzare una rimessa interrata nell’area antistante il palazzo denominato “Torre Ciarrapico” (secc. XVII-XVIII), con ingresso su parte delle mura perimetrali di quanto resta del trecentesco complesso costituito dalla chiesa e dal convento di S. Francesco.

Con una lettera firmata da Giancarlo Pelagatti, indirizzata alla Direzione regionale per i beni culturali e paesaggistici e alla Soprintendenza per i Beni architettonici e paesaggistici dell’Abruzzo, di Italia Nostra Abruzzo chiede di avviare il procedimento di verifica dell’interesse culturale della Torre Ciarrapico e degli adiacenti resti della chiesa di San Francesco.

Nella stessa vene ricordato che “dell’antica  chiesa, in origine dedicata a S. Giovanni Battista, resta solo una parte quadrangolare, con volta a botte, varie nicchie laterali e due monofore trilobate e strombate. Addossate alle pareti sono due colonne sormontate da capitelli scolpiti con motivo vegetale. Il rilevante interesse storico-artistico degli avanzi del complesso monastico -  una delle testimonianze superstiti, con l’adiacente Torre Ciarrapico, del borgo medievale di Francavilla al mare, sito sulla sommità di un colle prospiciente il mare, nel quartiere della Civitella  -  rende indifferibile l’avvio di una organica azione di tutela, al fine di evitare che interventi incongrui modifichino in maniera irreparabile tali beni monumentali”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Francavilla, garage sui resti di San Francesco: Italia Nostra chiede verifiche

ChietiToday è in caricamento