rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca Francavilla al Mare

Francavilla: confermati i fuochi del 18 in memoria dei Di Giacomo

L'associazione spettacoli pirotecnici si occuperà gratuitamente dello spettacolo, mentre i 24mila euro stanziati dal Comune saranno destinati alla famiglia dei 4 defunti di Città Sant'Angelo

I fuochi d’artificio del 18 agosto a Francavilla al Mare si faranno. Una decisione presa dal sindaco Antonio Luciani insieme con il presidente del consiglio comunale, Rocco Paolini, e il presidente dell’Anisp (Associazione nazionale imprese spettacoli pirotecnici), Giuseppe Parente, contattato dopo l’esplosione della fabbrica Di Giacomo che ha ucciso 4 persone a Città Sant’Angelo.

Proprio Mauro Di Giacomo dal 2000 si occupava dei tradizionali di fuochi di San Franco e l’incarico gli erea stato riconfermato quest’anno. “Con Mauro Di Giacomo – ricorda il sindaco - avevamo instaurato un rapporto di collaborazione e di stima frutto della sua professionalità e della sua educazione. Dopo la tragedia, la discussione all’interno dell'amministrazione comunale è stata assai partecipata da parte di tutti i consiglieri che hanno espresso pareri e perplessità, cercando una soluzione che rappresentasse il nostro stato d’animo e la nostra vicinanza alla famiglia”.

E di concerto con l’Anisp, del cui direttivo faceva parte Mauro Di Giacomo, si è deciso di mantenere i fuochi del 18 in memoria dei quattro defunti. “L’associazione – spiega Luciani - si occuperà di realizzare lo spettacolo pirotecnico a titolo gratuito in memoria delle vittime dell’incidente e il Comune di Francavilla corrisponderà alla famiglia stessa la cifra stanziata per lo spettacolo, 24mila euro circa, stessa cifra contenuta nel contratto già stipulato con la ditta Pirotecnica abruzzese”.

“Il presidente dell’Anisp, che già ha avuto modo di parlare anche con la famiglia Di Giacomo – continua - è già al lavoro per le questioni tecniche e ci ha annunciato che lo spettacolo sarà effettuato da eccellenze nel settore provenienti da tutta Italia. Giuseppe Parente sarà, con molta probabilità, il 18 agosto a Francavilla nostro ospite per coordinare l’evento. Una dedica concreta a persone perbene che hanno subito una tragica fatalità, un aiuto all’immagine delle nostre ditte artigiane che lavorano con sacrificio, a dispetto del mercato dei botti illegali, e che sono chiamate ad esibirsi in tutto il mondo. Una tradizione molto francavillese quella dei fuochi: Parente, infatti, conosceva la risonanza che lo ha visto partecipare da bambino alla serata del 18 agosto, che quest’anno ci vedrà salutare i nostri amici con il naso all’insù, come piaceva loro vedere tutti noi”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Francavilla: confermati i fuochi del 18 in memoria dei Di Giacomo

ChietiToday è in caricamento