Cronaca Francavilla al Mare

Approvato il nuovo Piano Sociale di ambito distrettuale a Francavilla

Tra le novità della programmazione regionale, e quindi tra le priorità del nuovo piano, vi è l'investimento di risorse destinato all'inclusione ed alla lotta alla povertà

Il consiglio comunale di Francavilla ha approvato, nell'ultima seduta di martedì scorso (28 marzo), il nuovo Piano Sociale di Ambito distrettuale. L'Ambito 9 Foro-Alento, di cui Francavilla è ente capofila e di cui fanno parte anche i comuni di  Miglianico, Ripa Teatina, San Giovanni Teatino, Torrevecchia Teatina, Vacri, Villamagna e Ari, è tra i primi a presentare il documento entro i termini previsti del 31 marzo. 

Il nuovo piano sociale distrettuale è il primo a prevedere concrete modalità di realizzazione fra gli aspetti sociali e quelli sanitari, ha una dotazione di ambito pari a 5.272.358,01 euro di risorse dirette, con una partecipazione della Regione di 528.051 euro. A queste si aggiungono tutte le risorse indirette a cui si ha accesso tramite la partecipazione ad avvisi e bandi, già pari a 1.011.554 euro. "Il nuovo profilo sociale - spiega l'assessore alle Politiche Sociali e vicesindaco Francesca Buttari - restituisce la fotografia di una popolazione giovane, caratterizzata da tassi di natalità e di crescita sopra la media regionale. Questo ci impone un investimento economico ed organizzativo importante per sostenere tutte le famiglie, sopratutto quelle più giovani, con l'obiettivo di offrire un welfare locale in grado di contribuire alla gestione del carico famigliare e alla tenuta sociale dei loro progetti di vita, anche al fine di  evitare che la crisi familiare dia vita ad ulteriore disagio. Per questo investiamo nella conciliazione dei tempi di lavoro e dei tempi della famiglia, attraverso le attività di doposcuola dei Centri di Aggregazione Giovanili e in collaborazione con le associazioni preposte per attività socio-educative rivolte agli studenti anche delle scuole secondarie superiori ampliando il sostegno ai periodi di chiusura delle attività scolastiche; è attivo sul territorio il progetto pre e post-scuola per le famiglie che hanno esigenze di lasciare i ragazzi prima dell’inizio dell’orario scolastico o dopo il termine dello stesso e  abbiamo degli ottimi nidi comunali, alcuni aperti anche nella giornata del sabato: un bene pubblico per le famiglie che possono così più facilmente coniugare il lavoro con la crescita di un figlio e garantire ad essi, insieme a formatori capaci di guidarli alla scoperta del mondo, un’azione educativa più efficace".

Tra le novità della programmazione regionale, e quindi tra le priorità del nuovo piano, vi è l'investimento di risorse destinato all'inclusione ed alla lotta alla povertà. L'intervento in tal senso avviene  attraverso il sostegno al reddito, la promozione di borse lavoro e tirocini, il sostegno all’impresa sociale e del terzo settore, ai percorsi integrati (orientamento, formazione e inserimento) rivolti ai cittadini disabili e a tutti i cittadini interessati da processi di indebolimento e marginalizzazione che comportano l’esclusione dal mondo del lavoro (disoccupati di lungo periodo, immigrati all’inizio del proprio percorso migratorio, adulti soli con figli a carico, lavoratori over 40 espulsi dal mercato del lavoro).

"Abbiamo avviato con successo il percorso del sostegno per l'inclusione attiva e siamo pronti ad avviare quanto ci sarà richiesto per garantire la piena efficacia della riforma sul Reddito di Inclusione, prima misura nazionale di contrasto alla povertà assoluta", prosegue la Buttari. "Con tutti i mezzi a nostra disposizione affrontiamo il tema del lavoro, emergenza anche nel nostro territorio. Il Comune di Francavilla è fra i 19 comuni che può fare intermediazione fra domanda ed offerta, grazie al recente accreditamento presso il ministero del Lavoro. Abbiamo avviato un importante percorso di innovazione amministrativa, attraverso la progettazione di un sistema integrato che metta in rete ente, Asl, operatori ed utenti e che agevoli il percorso di trasparenza e di conoscenza dei servizi, convinti che le nuove tecnologie serviranno anche a facilitare la comunicazione sociale e ad avvicinare i cittadini a norme o servizi presenti sul territorio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Approvato il nuovo Piano Sociale di ambito distrettuale a Francavilla

ChietiToday è in caricamento