Cronaca

Francavilla, al MuMi apre il Centro Studi Cicognini

Il Museo Michetti dedica una sede istituzionale al CRENAC - Centro Ricerche e Studi Nazionale Alessandro Cicognini

Bacalov. al Premio Cicognini

Il Museo Michetti di Francavilla dedica una sede istituzionale al Centro Ricerche e Studi Nazionale Alessandro Cicognini, fondato e diretto dal maestro Davide Cavuti. Il compositore è infatti vissuto e cresciuto a duecento metri dal Convento Michetti ed è noto in tutto il mondo per le sue meravigliose colonne sonore per i film del periodo ’40-‘60.

“Il Cresnac sta dando il giusto riconoscimento in termini di memoria e popolarità ad un grande personaggio scomparso da più di venti anni, di cui Francavilla va orgogliosa – afferma il Ssindaco Luciani -: il Comune sostiene il Cresnac e lavora d’intesa con esso per far conoscere ai francavillesi e non solo la ricca opera di Cicognini. La mia amministrazione ha deciso di ospitare una sede del Cresnac presso il Mu.Mi. affinché  il lavoro dei ricercatori possa essere sostenuto e facilitato ma anche perché questa sede diventi un punto di riferimento per i cittadini che vogliono conoscere la figura di Cicognini o anche offrire spunti e testimonianze. L’opera del Cresnac in questi anni ha permesso la promozione delle opere di Alessandro Cicognini, con la realizzazione del Festival, giunto alla sua prossima quinta edizione, a lui dedicato che in questi ultimi anni ha avuto come ospiti, tra i tanti, il premio oscar Luis Enriquez Bacalov. La notizia dell’istituzione della sede è arrivata a ridosso del ‘compleanno’ di Cicognini: il compositore nacque infatti il 25 gennaio 1906.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Francavilla, al MuMi apre il Centro Studi Cicognini

ChietiToday è in caricamento