menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Frana una strada, disagi a ferrovia e A14 sulla tratta Vasto-Termoli

Grossi disagi stanno riguardando in queste ore sia l'A14 che la ferrovia Vasto-Termoli. Tutta colpa di uno smottamento verificatosi sulla strada che collega la SS16 a Petacciato

AGGIORNAMENTO ORE 20 Riaperta al traffico la carreggiata Sud dell'autostrada A14 nel tratto Termoli-Vasto Sud. Come conferma il Centro Operativo Autostradale (Coa), la riapertura, con doppio senso di marcia su un tratto di circa cinque chilometri, è stata disposta dopo le verifiche della società Autostrade. Chiuso ancora il tratto verso Nord.


Grossi disagi stanno riguardando in queste ore sia l'A14 che la ferrovia Vasto-Termoli. Tutta colpa di uno smottamento verificatosi sulla strada che collega la SS16 a Petacciato, in provincia di Campobasso, e che sta avendo serie ripercussioni, a livello di viabilità, su tutte le altre arterie.

L'autostrada, infatti, è stata chiusa tra i caselli di Termoli (in direzione nord) e Vasto Sud (in direzione sud) su entrambe le corsie a causa di alcune evidenti crepe comparse sull'asfalto. Sul posto il personale di Autostrade per l'Italia e la Polizia Stradale.

Non è andata meglio ai treni, rimasti fermi nelle stazioni di Termoli e Vasto-San Salvo per ragioni di sicurezza. Sono intervenuti gli agenti della Polfer di Termoli e i tecnici di Rfi, che hanno poi consentito la riapertura della dorsale adriatica, seppur a velocità ridotta. I passeggeri del regionale proveniente da Pescara avevano comunque terminato il loro viaggio in autobus. 

Il movimento del terreno ha inoltre spaccato a metà la Sp che collega Termoli a Petacciato. Va precisato che già in passato la frana aveva scosso quella zona del Molise, soggetta da anni a una situazione di pericolo. Il dissesto idrogeologico, dunque, continua tristemente a tenere banco durante questi giorni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento