menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Peggiora la frana in via Bonavia a Fossacesia: abitazioni a rischio

Sgomberati garage e terrazzi. La frana ha comportato anche il distacco di grossi massi che sono andati ad occupare la carreggiata della provinciale 81

Peggiora il movimento franoso che sta interessando una scarpata in via Bonavia, a Fossacesia. Le importanti nevicate di metà gennaio, insieme alle successive piogge torrenziali, infatti, hanno peggiorato notevolmente la già precaria stabilità di tutta l’area. Il sindaco di Fossacesia, dopo il sopralluogo con il geologo della protezione civile regionale, il responsabile dei lavori pubblici del Comune e la polizia municipale ha confermato la vigente ordinanza di sgombero delle abitazioni. La frana ha anche comportato anche il distacco di grossi massi che sono andati ad occupare la carreggiata della strada provinciale SP 81 Fossacesia – Rocca San Giovanni, fatto che il Comune di Fossacesia ha segnalato al Settore Viabilità della Provincia di Chieti per la messa in sicurezza.

“La situazione è preoccupante – dichiara Di Giuseppantonio – poiché il fenomeno erosivo è notevolmente peggiorato, mettendo a rischio sia le abitazioni che sono ubicate nell’area di Via Bonavia, sia i numerosi automobilisti che passano quotidianamente lungo la strada provinciale che collega Fossacesia a Rocca San Giovanni”.

Il Comune di Fossacesia aveva presentato alla Regione Abruzzo un progetto di contenimento della frana di 4.800.000,00 euro, ma la Regione, da informazioni assunte, pare voglia finanziare solo un stralcio di 1.100.000,00, somma appena sufficiente per risolvere solo parzialmente la situazione. “La somma che la Regione vuole assegnarci è insufficiente per risolvere completamente la problematica della frana di Via Bonavia – conclude il primo cittadino – e chiedo al presidente Luciano D’Alfonso di voler finanziare l’intero progetto presentato dal Comune di Fossacesia al fine di mettere al sicuro un’area della città che, ad oggi, è assolutamente pericolosa. Bisogna imparare in questo Paese a investire su tutte le opere di sicurezza, affinchè i cittadini si possano sentirsi realmente tutelati”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Amaretti abruzzesi: cosa sono e la ricetta per prepararli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento