menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fossacesia aderisce al patto dei Comuni per la parità contro la violenza di genere

Approvato il documento in cui si sancisce l’impegno da parte dell’amministrazione comunale a ideare, sostenere e condividere azioni concrete di promozione delle pari opportunità, basate sull’uguaglianza e la valorizzazione delle differenze per una società più equa, priva di stereotipi di genere e realmente paritaria

Fossacesia ha accolto l’invito del sindaco di Milano ad aderire al Patto dei Sindaci per la parità e contro la violenza di genere, con il quale, di fatto, è stato approvato il documento in cui si sancisce l’impegno da parte dell’amministrazione comunale a ideare, sostenere e condividere azioni concrete di promozione delle pari opportunità, basate sull’uguaglianza e la valorizzazione delle differenze per una società più equa, priva di stereotipi di genere e realmente paritaria.

La giunta comunale di Fossacesia, nei giorni scorsi, ha aderito al documento, promosso anche dall’Anci, recependone gli 11 punti programmatici nei quali si afferma la necessità di portare in campo azioni incisive in favore della parità di genere e contro ogni violenza fisica e psicologica.

“Dopo l’apertura dello sportello contro la violenza sulle donne – dichiara l’assessore alle Pari Opportunità, Maria Angela Galante – l’adesione al Patto dei Sindaci per la parità e la violenza di genere è un ulteriore segnale che questa amministrazione comunale vuole dare per confermare il proprio impegno nel combattere il terrificante fenomeno della violenza di genere e favorire, realmente, la parità di genere”.

Il patto dei Comuni per la parità e contro la violenza di genere si pone come principale obiettivo quello di mettere insieme realtà diverse, aventi un unico scopo per dare maggiore forza all’impegno di tutti, per sensibilizzare contro la diffusione di stereotipi, per il sostegno dei centri antiviolenza, per creare le condizioni affinchè anche per le donne sia possibile conciliare i tempi lavoro famiglia, il tutto con l’intento di creare un lavoro di rete fra i Comuni aderenti.

“E’ fondamentale creare la rete per essere più forti – conclude Enrico Di Giuseppantonio, sindaco di Fossacesia – poiché su tematiche così delicate e fondamentali bisogna dare segnali significativi, dai quali trapeli la volontà da parte delle amministrazioni locali innanzitutto di combattere il fenomeno della violenza di genere e, allo stesso tempo, di istituire servizi affinchè non si creino le condizioni che poi siano alla base della violenza e della disparità”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento