menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
il casolare in c.da Lebba

il casolare in c.da Lebba

Forza Nuova in fermento per l'apertura di un nuovo centro d'accoglienza

In una contrada di Vasto si lavora per adibire un vecchio casolare a centro di accoglienza e i residenti si allarmano

A Vasto, in contrada Lebba, sono iniziati in questi giorni i lavori in un casolare abbandonato di circa 200 mq, precedentemente adibito al recupero per tossicodipendenti e successivamente a struttura per persone disabili, per trasformarlo in un centro d'accoglienza. Circa quindici famiglia residenti nella piccola contrada avrebbero manifestato perplessità sulla nuova destinazione d'uso e chiesto appoggio a Forza Nuova.

"Ci troviamo di fronte al solito business dell'accoglienza - sostiente David Tellone, responsabile cittadino di Forza Nuova Vasto,- l'equazione è sempre la stessa: cooperative più finti profughi uguale soldi, tanti soldi. I cittadini della contrada di Lebba sono già messi a dura prova dalla mancanza di infrastrutture pubbliche, infatti manca l'illuminazione pubblica e le strade sono ridotte a tratturi per bestiame. Nei prossimi mesi i residenti si troveranno anche ad essere invasi da una cinquantina di clandestini, che aumenteranno la tensione già critica della contrada".

Ma non è ancora chiaro quanti verranno accolti a Vasto. "Forza Nuova - promette Tellone -  farà di tutto per impedire che Vasto diventi una città-bivacco, saremo in prima linea per difendere i cittadini italiani che sono stufi di dover subire, ormai quotidianamente, soprusi da parte prima delle istituzioni che impongono l'accoglienza e succesivamente dagli stessi immigrati che trattano il nostro Paese come un parco giochi dove tutto è permesso".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Amaretti abruzzesi: cosa sono e la ricetta per prepararli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento