rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca Vasto

Forza Nuova in fermento per l'apertura di un nuovo centro d'accoglienza

In una contrada di Vasto si lavora per adibire un vecchio casolare a centro di accoglienza e i residenti si allarmano

A Vasto, in contrada Lebba, sono iniziati in questi giorni i lavori in un casolare abbandonato di circa 200 mq, precedentemente adibito al recupero per tossicodipendenti e successivamente a struttura per persone disabili, per trasformarlo in un centro d'accoglienza. Circa quindici famiglia residenti nella piccola contrada avrebbero manifestato perplessità sulla nuova destinazione d'uso e chiesto appoggio a Forza Nuova.

"Ci troviamo di fronte al solito business dell'accoglienza - sostiente David Tellone, responsabile cittadino di Forza Nuova Vasto,- l'equazione è sempre la stessa: cooperative più finti profughi uguale soldi, tanti soldi. I cittadini della contrada di Lebba sono già messi a dura prova dalla mancanza di infrastrutture pubbliche, infatti manca l'illuminazione pubblica e le strade sono ridotte a tratturi per bestiame. Nei prossimi mesi i residenti si troveranno anche ad essere invasi da una cinquantina di clandestini, che aumenteranno la tensione già critica della contrada".

Ma non è ancora chiaro quanti verranno accolti a Vasto. "Forza Nuova - promette Tellone -  farà di tutto per impedire che Vasto diventi una città-bivacco, saremo in prima linea per difendere i cittadini italiani che sono stufi di dover subire, ormai quotidianamente, soprusi da parte prima delle istituzioni che impongono l'accoglienza e succesivamente dagli stessi immigrati che trattano il nostro Paese come un parco giochi dove tutto è permesso".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forza Nuova in fermento per l'apertura di un nuovo centro d'accoglienza

ChietiToday è in caricamento