Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Bomba

Forest Oil Bomba: il Tar sospende il parere del Comitato Via

Il Tar di Pescara giovedì ha sospeso il parere negativo del Comitato V.I.A. della Regione sul progetto della Forest Oil a Bomba. Ora si impone un nuovo passaggio al Comitato stesso. Il Wwf chiede l'intervento di Chiodi

Con un'ordinanza ieri il Tar di Pescara ha sospeso il parere negativo del Comitato V.I.A. della Regione Abruzzo sul progetto di estrazione gas della Forest Oil a Bomba. Adesso si impone un nuovo passaggio al Comitato stesso.

Il Wwf non ci sta a far sì che l'Abruzzo paghi il cattivo funzionamento del Comitato e chiede l'intervento del presidente della Regione Gianni Chiodi.

"Ormai pareri di poche righe decisi in sedute fiume con decine di progetti da esaminare sono più vulnerabili ai ricorsi, in un senso o nell'altro - dichiara Luciano Di Tizio, presidente del Wwf Abruzzo - L'Abruzzo non se lo può più permettere. Su Bomba un'intera comunità con decine di sindaci, l'amministrazione provinciale e migliaia di cittadini si era schierata per difendere il proprio futuro fornendo al comitato V.I.A. approfondimenti tecnici adeguati per bocciare il progetto. Emerge chiaramente la necessità di mantenere e potenziare ulteriormente le nuove norme sul Comitato V.I.A. che prevedono, tra l'altro, istruttorie tecniche realizzate da personale adeguatamente preparato per esaminare progetti così complessi".

Il presidente del Wwf ricorda come proprio contro queste norme sia stata montata una campagna politica dalla maggioranza in consiglio regionale in barba alla corretta gestione delle procedure ambientali e alla partecipazione dei cittadini.

"Sono stupito dall'atteggiamento del presidente Chiodi - aggiunge Di Tizio - che appare refrattario ad affrontare questa sfida organizzando adeguatamente il funzionamento del Comitato grazie alle nuove norme la cui validità è purtroppo sospesa".

Per quanto riguarda Bomba il Comitato dovrà tornare a riunirsi per valutare il progetto e ilWwf spera che stavolta lo stesso dedichi un'intera seduta all'esame di questo progetto. "Ci aspettiamo  - conclude Luciano Di Tizio - non solo il rinnovo della bocciatura dell'intervento, ma la redazione di un parere solido con decine di pagine di motivazioni per evitare di esporsi a ricorsi amministrativi nel merito”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forest Oil Bomba: il Tar sospende il parere del Comitato Via

ChietiToday è in caricamento