menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto: EMF

foto: EMF

Pochi fondi al Fenaroli, si dimette il Cda: "Trattati alla stregua di un comitato feste"

Il contributo di 10 mila euro della Regione all'associazione Amici della Musica definito dal cda "l'ennesimo sfregio alla cultura". L'associazione da oltre 45 anni organizza l'Estate Musicale Frentana, evento di respiro internazionale. Il sindaco di Lanciano furioso

La Regione Abruzzo assegna all'associazione Amici della Musica "Fedele Fenaroli", attraverso il Fondo Unico per lo Spettacolo, 10.000 euro per un'intera stagione e il cda, insieme con il direttore artistico Luigi Piovano, si dimette.

In una nota ufficiale il CdA della Fenaroli definisce il contributo della Regione "una offesa a una delle istituzioni di formazione orchestrale a periodi più importante del mondo, vanto della città e dell’Abruzzo, anche in forza di un decreto del Presidente della Regione n. 1254 che fino al 2009 assegnava all'Associazione "Amici della Musica" Fedele Fenaroli di Lanciano un contributo di 202.000 euro tutti utilizzati per la didattica e i concerti collegati. Dopo i 20.000 euro assegnati all'Estate Musicale Frentana che risultavano uno schiaffo alla cultura musicale della città di Lanciano, l'ennesimo sfregio attuato verso la formazione, la didattica, la concertistica, l'indotto creato, e 45 anni di storia e tradizione".

L'associazione “Amici della Musica” attendeva 4 5.000 euro, come gli anni scorsi. Furioso il sindaco di Lanciano, Mario Pupillo: "La cifra assegnata è mortificante e dà uno schiaffo alla nostra città e alla storia musicale dell'intero Abruzzo in considerazione dell'attività di formazione musicale, una delle poche in Italia. Sono amareggiato, deluso, incredulo che la Giunta presieduta da Luciano D'Alfonso abbia trattato la Fenaroli alla stregua di un comitato feste, di un capodanno in piazza, di una sagra, con tutto il rispetto per comitati, capodanni e sagre. E' inconcepibile: eppure sono stati numerosissimi i miei tentativi, di concerto con il presidente della Fenaroli, Omar Crocetti di spiegare lo spessore dell'Associazione che da oltre 45 anni organizza l'Estate Musicale Frentana, un evento di respiro internazionale. Non è una questione solo lancianese, ma abruzzese". Lo sfogo di Pupillo prosegue: "Sono fortemente deluso e arrabbiato, ma lotterò come al solito e più del solito per sconfiggere la miopia che ha prodotto questa decisione che non posso non definire vergognosa. Mi auguro di cuore che si possano trovare a strettissimo giro di tempo delle soluzioni adeguate, serie e immediate per l'associazione che nel 1976 chiamò un giovanissimo Maestro Riccardo Chailly a dirigere a Lanciano. Gli 8 minuti di applausi con cui la Scala ha salutato la Prima del Maestro Chailly il 7 dicembre scorso non hanno bisogno di ulteriori commenti, ma solo di azioni immediata e politica responsabile".

Sabato sera L'Estate Musicale Frentana ha chiuso la 44esima stagione col tradizionale concerto di Capodanno al teatro Fenaroli: sul placo è salita l'Orchestra Sinfonica Internazionale Giovanile diretta dal Pier Carlo Orizio, "Sogno d' Amore" che ha eseguito, tra le altre, le musiche di Bizet, Tchaikovsky, Ponchielli e Strauss.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento