rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca Ortona

Squalo elefante pescato in Abruzzo: denunciato il comandante del peschereccio

La carne ricavata, circa 700 chili, stava per essere immessa sul mercato come carne di squalo 'manzo', ma è stata rintracciata e sequestrata in tempo dagli uomini della Capitaneria di porto

Era uno squalo 'elefante', specie protetta, l'esemplare lungo circa 7 metri pescato nei giorni scorsi da un peschereccio a 30-40 miglia al largo della costa abruzzese, tra Pescara e Ortona. La carne ricavata, circa 700 chili, stava per essere immessa sul mercato come carne di squalo 'manzo', ma è stata rintracciata e sequestrata in tempo dagli uomini della Capitaneria di porto, che hanno anche denunciato il comandante del peschereccio.

L'equipaggio dell'imbarcazione, fin dai momenti successivi al rientro in porto, aveva parlato di uno squalo manzo, specie piuttosto comune in Adriatico, ma la Guardia costiera di Pescara, dopo la segnalazione di alcune associazioni ambientaliste e visionati fotografie e commenti presenti sul web e sui social network, hanno avviato le indagini, accertando che si trattava di un esemplare di squalo elefante.

La carne è stata sequestrata nel mercato di Guidonia Montecelio (Roma), in collaborazione con gli uomini della Direzione marittima del Lazio e del Corpo forestale dello Stato.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Squalo elefante pescato in Abruzzo: denunciato il comandante del peschereccio

ChietiToday è in caricamento