rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca

Si spaccia per poliziotto e spende 1.600 euro in sala scommesse: denunciato

L’uomo, 40enne campano residente in Abruzzo, è stato individuato nei giorni scorsi dopo gli accertamenti della questura di Campobasso

Finto poliziotto col vizio del gioco, viene denunciato dalla polizia vera dopo aver speso 1.600 euro in due sale gioco a Campobasso. L’uomo, 40enne campano residente in Abruzzo, è stato individuato nei giorni scorsi dopo gli accertamenti della questura del capoluogo molisano.

I fatti nell’ultimo mese quando l’uomo, al fine di eludere le legittime richieste di pagamento da parte dei titolari delle due sale da gioco in cui si era recato, si era qualificato come “poliziotto” in servizio presso la locale questura.

La prima volta, nel tentativo di non pagare la somma persa al gioco, in un’agenzia di scommesse, di circa 1.000 euro, l’uomo aveva esibito una carta di credito per convincere l’esercente ad effettuare la giocata ancor prima di versare il dovuto; tuttavia, la carta esibita per il pagamento era stata rifiutata dal Pos, salvo poi affermare di non avere il denaro contante per saldare il debito.

Nella stessa giornata, con la stessa modalità, il falso poliziotto ha tentato la fortuna in un’altra sala scommesse spiegando di non contattare le forze dell'ordine al fine di evitare brutte figure con i 'colleghi'. L’esercente truffato, però, ha comunque richiesto l’intervento del 113. Appurata la reale identità dell’uomo, già gravato da numerosi precedenti penali, è scattata quindi la denuncia alla locale Procura della Repubblica per i reati di sostituzione di persona e usurpazione di titoli o di onori, con tanto di foglio di via obbligatorio da Campobasso.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si spaccia per poliziotto e spende 1.600 euro in sala scommesse: denunciato

ChietiToday è in caricamento