menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuovo Fiat Doblò per il trasporto dei bambini in difficoltà

Un nuovo automezzo a disposizione del Comune e donato da vari sponsor per il trasporto delle persone con difficoltà motoria

Il Comune di Chieti si dota di un nuovo mezzo per garantire la prosecuzione dei servizi di accompagnamento in favore delle persone con difficoltà motorie nell’ambito del progetto Mobilità Garantita, avviato con la società PMG Italia Spa per garantire una migliore mobilità alle persone con difficoltà motorie.

L’automezzo, un Fiat Doblò donato da sponsor privati e affidato al Comune dalla PMG in comodato gratuito per la durata di due anni, sarà utilizzato dall’ASM Chieti Solidale per erogare il servizio di trasporto dei bambini in difficoltà e potrà essere utilizzato anche per altri servizi di carattere sociale. 

Questa mattina è stato consegnato ufficialmente nel corso di una cerimonia in piazza G. B. Vico alla presenza dell’assessore alla Pubblica Istruzione Giuseppe Giampietro, dell’assessore alle Attività Produttive Carla Di Biase e degli stessi sponsor privati. 

“Grazie al gesto di straordinaria generosità compiuto dagli sponsor – ha sottolineato l’assessore Giampietro – già da domani il settore della Pubblica Istruzione sarà in grado di andare incontro alle esigenze di quei bambini che hanno necessità di un’assistenza scolastica specialistica. Rivolgo un ringraziamento anche all’Ufficio che, con dedizione e solerzia, ha seguito l’iter del progetto che l’Amministrazione comunale ha voluto con forza riproporre”.

Le spese per il Fiat Doblò sono state coperte tramite l’acquisto degli spazi pubblicitari applicati sul furgone da parte di imprenditori locali.
“La realizzazione del progetto – ha aggiunto l’assessore Di Biase - è l’esempio di una virtuosa cooperazione tra pubblico e privato e, soprattutto, di come le barriere fisiche si riducono quando cadono le barriere mentali”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento