Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Il Festival Scrittura e Immagine lascia Chieti ma nessuno se ne accorge

Gli organizzatori hanno deciso di trasferire la 25esima edizione al Mediamuseum di Pescara. Il Festival del Cinema di Chieti se ne va nell'indifferenza. Il Supercinema in città non ha l'impianto digitale

Supercinema di Chietiaffollato negli anni passati per il festival

Il Festival internazionale di cinema Scrittura e Immagine è cominciato da qualche giorno ma da quest’anno non si chiama più Chieti Film festival, poiché l’organizzazione ha deciso di trasferire la 25a edizione al Mediamuseum di Pescara. Qui dal 9 al 20 novembre si tengono le varie proiezioni: la prima settimana è dedicata al musicista e compositore Alessandro Cicognini, la seconda alla rassegna che da sempre studia e propone l'intrigante rapporto tra letteratura e cinema. 

Un addio forse annunciato, temuto, quello degli storici organizzatori, la fondazione Tiboni e l’Istituto Multimediale Scrittura e Immagine, che già in occasione dell'ultima rassegna in città, nel 2014, fecero notare l’assenza di un proiettore digitale al Supercinema di Chieti, fondamentale per proiettare i film, che ormai sono stati tutti digitalizzati.

Il festival del cinema che tanto piaceva anche ai giovani quest’anno è tornato a casa degli organizzatori che per anni lo hanno condotto e supportato in città con ottimi risultati, portando in via Spaventa tanti ospiti come Dario Argento, Margaret Mazzantini, Alessandro Siani. Al momento non sappiamo se e quando tornerà a Chieti. L’unica consolazione per gli amanti delle sale è sapere che nei prossimi giorni il Supercinema ospiterà comunque diversi spettacoli teatrali e manifestazioni. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Festival Scrittura e Immagine lascia Chieti ma nessuno se ne accorge

ChietiToday è in caricamento