menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'organizzatore del primo maggio: "I titolari degli stand hanno avuto difficoltà, recupereremo tra un mese"

Il presidente dell'associazione culturale Club 54, Cristian Rapposelli, vuole fare chiarezza sul perchè la manifestazione del primo maggio a Chieti Scalo è stata rinviata all'ultimo

La seconda edizione della rassegna 1° maggio Chieti Music&Friends, organizzata dall'associazione Club 54 presieduta da Cristian Rapposelli e condivisa dall'amministrazione comunale, è stata rinviata al primo giugno. Lo conferma lo stesso Rapposelli che, in una nota inviata in redazione, prova a fare chiarezza per fermare le polemiche nate in questi ulrimi giorni.

"Il fine della kermesse - fa presente Club 54 - era quello di dare spazio a gruppi musicali emergenti, favorendo l’aggregazione giovanile in un connubio artistico, culturale e identitario. La presenza, inoltre, di truck food provenienti da più regioni d’Italia, con specialità culinarie tipiche, era elemento fondamentale e caratterizzante della manifestazione stessa".

"A causa delle avverse condizioni meteo - dice Rapposelli - che hanno colpito alcune regioni d’Italia nonchè l’incertezza meteo prevista sulla nostra Regione, a poche ore dalla manifestazione e i conseguenti disagi per i titolari degli stand enogastronomici di raggiungere Chieti ha comportato, purtroppo, il rinvio della stessa, venendo a mancare la parte fondamentale dell’evento. Decisione, quest’ultima, che ha procurato, peraltro, non pochi problemi tecnico-organizzativi all’associazione promotrice che aveva puntato con risorse economiche non pubbliche sulla riuscita della manifestazione.

Primo maggio fantasma, dal Comune: "Nessuna responsabilità"

Scusandoci per la mancata tempestività della comunicazione circa il rinvio dell’evento e ringraziando i commercianti dello scalo che ci hanno sostenuto nelle loro possibilità con sponsorizzazioni, a differenza di chi invece il proprio tempo lo impegna a fare chiacchiere da bar senza la minima cognizione dei fatti e la capacità di produrre per la città e magari ergendosi a giudice di un “Reality” cittadino davanti al proprio dispositivo social strumentalizzando puerilmente i fatti, comunichiamo che l’evento verrà recuperato il 1° giugno 2018".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento