menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Festa della donna, l'appello di Tiberio: "Non comprate mimose dai venditori abusivi"

La presidente di Confcommercio Chieti invita le forze dell'ordine e le istituzioni a vigilare l'8 marzo per il rispetto delle regole

La festa delle donne è dietro l’angolo e Confcommercio Chieti torna a sollevare il problema dei venditori abusivi di mimose che puntualmente, come ogni anno, sfruttano la ricorrenza dell’8 marzo per ottenere guadagni in maniera illecita. “Una pratica - afferma Marisa Tiberio, presidente provinciale Confcommercio Chieti - che non danneggia solo i fiorai perchè acquistare mimose da venditori irregolari è un atto illegale che alimenta criminalità e sfruttamento di persone. La vendita abusiva di mimose, inoltre, rappresenta un’evidente forma di elusione fiscale e di concorrenza sleale nei confronti degli operatori regolari ed è spesso legata ad attività criminose”.  

"Comprate mimose solo da venditori autorizzati"

Per questo Confcommercio torna a lanciare un accorato appello al sindaco e a tutte le forze dell’ordine per chiedere che vengano intensificati i controlli durante la giornata di domani, Festa della donna, al fine di scoraggiare gli abusivi. “Chiediamo soltanto il rispetto delle regole - conclude Tiberio - sono convinta che le forze dell’ordine vigileranno sui nostri territori per evitare che gli abusivi sfruttino una ricorrenza importante per facili guadagni illeciti e confidiamo anche in una maggiore consapevolezza dei consumatori”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento