rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024
Cronaca Casoli

Femminicidio di Casoli: Withbread non presenta ricorso contro l'estradizione

Il 74enne, accusato di aver ucciso a coltellate la convivente Michele Faiers, rientrerà in Italia entro 17 giorni dalla decisione dei giudici inglesi. A novembre è fissato l'inizio del processo in Corte d'assise

Nessun ricorso contro l'ordinanza di estradizione. Micheal Withbread, 74 anni, accusato di aver ucciso la connazionale e convivente Michele Faiers Down, 66 anni, ha rinunciato a fare appello contro la decisione del tribunale di Westminster.

Nell'udienza del 13 marzo scorso, i giudici inglesi hanno accolto la richiesta del governo italiano e ordinato il rientro dell'imputato in Italia, dove sarà processato con l'accusa di omicidio volontario aggravato dal rapporto di convivenza.

Il 74enne ex consulente informatico aveva sette giorni di tempo per ricorrere in appello, ma prima della scadenza del termine ha deciso di rinunciare. Entro 17 giorni dalla decisione dei giudici, dovrà fare rientro in Italia, in carcere, in attesa del processo.

Chiuse le indagini nel giro di quattro mesi, la procura di Lanciano ha chiesto e ottenuto il giudizio immediato per l'uomo. L'inizio del processo, che si svolgerà in Corte d'assise a Lanciano, è fissato al 22 novembre prossimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Femminicidio di Casoli: Withbread non presenta ricorso contro l'estradizione

ChietiToday è in caricamento