rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Cronaca

Femminicidio di Casoli: Whitbread arrivato in Italia, dopo Pasqua l'interrogatorio di garanzia

Il 75enne è accusato di aver ucciso la sua convivente, Michele Faiers, nella casa che condividevano in contrada Verratti, e di essere poi fuggito in Inghilterra; il processo inizierà a novembre

È stato fissato per martedì (2 aprile), alle ore 12, l'interrogatorio di garanzia di Michael Whitbread, il 75enne inglese accusato di aver uccis la convivente Michele Faiers, 66 anni, lo scorso 29 ottobre, nella casa che i due connazionali condividevano a Casoli.

Come riporta l'agenzia Ansa, l'uomo è arrivato ieri in Italia, dopo la decisione di estradizione presa dal tribunale di Westminster, contro cui non ha presentato appello. Attualmente è recluso nel carcere romano di Rebibbia. A breve dovrebbe essere trasferito nel carcere di Lanciano.

La donna venne trovata senza vita, con nove coltellate alla schiena e al torace, nella casa di contrada Verratti, a Casoli, la mattina del 1° novembre 2023, da un'amica inglese che non aveva sue notizie da qualche giorno. La sera stessa, il convivente era stato arrestato in Inghilterra, dove era giunto dopo una fuga in macchina.

Quattro mesi dopo, Whitbread ha fatto ritorno in Italia. All'arrivo all'aeroporto di Fiumicino, la polizia di frontiera gli ha notificato il provvedimento di arresto internazionale firmato dal procuratore capo di Lanciano Mirvana Di Serio.

Martedì, per l'interrogatorio di garanzia, il gip di Lanciano Chiara D'Alfonso sarà collegato per via telematica con l'imputato, difeso dall'avvocato d'ufficio Massimiliano Sichetti. L'avvio del processo in Corte d'Assise, a Lanciano, è fissato al prossimo 22 novembre. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Femminicidio di Casoli: Whitbread arrivato in Italia, dopo Pasqua l'interrogatorio di garanzia

ChietiToday è in caricamento