Donazione organi: il fegato di una 80enne salva la vita a un uomo di 60 anni

I tre figli della signora, deceduta giovedì sera, hanno acconsentito al grande gesto di generosità. L'organo è andato ad un paziente della capitale

Il fegato di una donna di 80 anni, espiantato nella notte fra giovedì (31 marzo) e venerdì (1° aprile), dopo il decesso della donna al policlinico di Chieti, ha salvato la vita di un paziente 60enne, da tempo in lista d’attesa per ricevere un organo sano, che gli è finalmente stato trapiantato ieri in un ospedale della capitale. Una bella notizia diffusa dalla presidente Aido Chieti Stefania Fasciani. 

“Un grande gesto di solidarietà da parte dei tre figli della signora - commenta - che hanno subito acconsentito ad una scelta tanto generosa”. Nonostante l’età avanzata, il fegato è stato trovato in condizioni ottimali per la donazione. Così, dopo il periodo di osservazione dovuto, l’equipe sanitaria del Santissima Annunziata si è messa all’opera per espiantare l’organo. E un’auto è arrivata da Roma per portare il preziosissimo regalo ad un paziente che, nel frattempo, veniva convocato per tutti i controlli di rito, fino all’intervento che c’è stato nella giornata di ieri. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Si tratta - prosegue la presidente Aido - di un piccolo progresso di sensibilizzazione da parte della popolazione di Chieti, che inizia a comprendere l’importanza della donazione degli organi. Come presidente dell’associazione - precisa Fasciani - desidero ringraziare tutti gli operatori sanitari, in particolare la coordinatrice del centro trapianti Lucia Liberatore. Nonostante i frequenti ostacoli burocratici dimostrano un impegno umano che va sopra ogni cosa. Anche stavolta si sono adoperati per salvare un’altra vita”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fibromialgia: finalmente l'Abruzzo definisce le linee guida per diagnosi e trattamento

  • Un male si è portato via il tenente Nicola Di Biase, aveva solo 27 anni

  • Si è spento Giuseppe Sigismondi, titolare della storica tabaccheria lungo corso Marrucino

  • Speleologi bloccati nella grotta a Roccamorice: trovato morto il terzo, un geologo dello Speleo club di Chieti

  • Il teatro piange Maria Grazia Montante, regina della compagnia I Marrucini

  • Ascanio Celestini, Lino Guanciale e gli Avion Travel: estate di grandi nomi a Guardiagrele

Torna su
ChietiToday è in caricamento