rotate-mobile
Cronaca Lanciano

Cuoco ferito a colpi di pistola: Pecorale scarcerato e ricoverato in Psichiatria a Lanciano

Il 30enne di Montesilvano, che ferì Yelfry Guzman in un locale di Pescara, ha lasciato il carcere di Velletri ed è stato trasferito nel reparto di Psichiatria dell'ospedale Renzetti

Ha lasciato il carcere ed è ora ricoverato in Psichiatria a Lanciano l'uomo che sparò al cuoco di Chieti, Yelfry Guzman. Come riporta IlPescara, Federico Pecorale, 30enne di Montesilvano, è stato scarcerato a Velletri e trasferito nel reparto di Psichiatria dell'ospedale Renzetti a tempo indeterminato.

Lo scorso 23 giugno Pecorale era stato condannato con il rito abbreviato, di fronte al Gup (giudice per l'udienza preliminare) del tribunale di Pescara, a 12 anni di reclusione, di cui 5 da trascorrere in una struttura sanitaria Rems adibita all'accoglienza degli autori di reati ritenuti infermi di mente o socialmente pericolosi.

Il 30enne è accusato di aver sparato alcuni colpi di pistola contro Yelfri Guzman in un locale di piazza della Rinascita (piazza Salotto, ndr) a Pescara.

Pecorale aveva colpito 5 volte con una pistola Yelfry Rosado Guzman, cuoco di 23 anni che lavorava in un locale del centro ferendolo gravemente. Ad accettare la richiesta di trasferimento in una struttura psichiatrica sono stati i giudici della Corte d'appello dell'Aquila.

«Pienamente soddisfatto, ora potrà essere curato nella maniera più idonea, le condizioni del mio assistito sono sempre state incompatibili con quelle del regime carcerario intramurario», commenta l'avvocato Alessandro Cerella del Foro di Vasto che assiste Pecorale  insieme al collega Antonio Valentini del Foro dell'Aquila. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cuoco ferito a colpi di pistola: Pecorale scarcerato e ricoverato in Psichiatria a Lanciano

ChietiToday è in caricamento