rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca

Neve, opposizione indecisa sulla chiusura delle scuole

Marzoli chiede l'ordinanza di chiusura per domani, Febo chiede di revocarla

Mentre il sindaco di Chieti, bersagliato dai commenti su Facebook degli studenti che gli chiedevano di chiudere le scuole, firma l’ordinanza di chiusura anche per domani (martedì 19 gennaio), le opposizioni saltano alla carica per richieste opposte fra loro. 

Il capogruppo di Chieti per Chieti, Luigi Febo, lo invita a “revocare l’ordinanza di chiusura per domani” e lo bacchetta per aver firmato in tarda serata (ieri sera dopo le 23) l’ordinanza di chiusura per oggi, pubblicata soltanto alle 11.30 di questa mattina. “Tutto questo - commenta Febo - per pochi centimetri di neve a Chieti e strade pulite a Chieti Scalo. Si possono tenere le scuole chiuse per due giorni, anche considerando che non sono previste ulteriori nevicate?”. 

Di tutt’altro tenore, invece, l’intervento del consigliere del Partito Democratico Alessandro Marzoli, che questa mattina ha scritto invece al sindaco per “richiedere di valutare con immediatezza la chiusura delle scuole nel Comune di Chieti anche per la giornata di domani”. Il rischio gelate nella notte, ha motivato, “potrebbero costituire un pericolo per la mobilità cittadina” e “la chiusura degli istituti, annunciata in tempo (come poi è accaduto) permetterebbe alle famiglie di organizzarsi per la mattina di domani”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Neve, opposizione indecisa sulla chiusura delle scuole

ChietiToday è in caricamento