menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Due anni fa l'omicidio di Fausto Di Marco, a Caramanico un evento artistico lungo due giorni per ricordarlo

All'ex convento delle Clarisse una residenza artistica in memoria del musicista teatino ucciso a Chieti Scalo il 9 ottobre 2016

Due anni fa l'omicidio che scosse nel profondo la città di Chieti. Fausto Di Marco nella notte tra l'8 e il 9 ottobre 2016 veniva ammazzato a 39 anni con un colpo alla gola in via Pescara, vicino al polo universitario, in seguito a una lite con Emanuele Cipressi, condannato in primo grado a trent'anni di reclusione.

Animo sensibile, musicista talentuoso, Fausto era cresciuto nel quartiere Filippone dove aveva tantissimi amici che in questi mesi non hanno mai smesso di ricordarlo e di ricordare la bella persona che era. Di Marco è stato commemorato tra concerti alla Cueva Brigante di Porta Pescara, tornei di calcio a5, premi di poesia, all'indomani della tragedia persino Angelio Branduardi aveva speso belle parole per lui sui social.

Il grande appuntamento in programma per ricordarlo si terrà il 10 e l'11 novembre all'ex convento delle Clarisse a Caramanico Terme e si intitola Pura condivisione, come il duo formato da Di Marco. Una residenza artistica in memoria di Fausto. Il programma prevede una Master Class di musica popolare con Michele Avolio, lezioni di yoga, laboratori di art attack per bambini, concerti, dj-set e laboratorio di teatro (per informazioni e prenotazioni: 328 6272852)

Un fiore, un fiore che profumava con la sua poesia, con il suo suono e il suo sorriso, tutti quelli che gli erano vicino. Un fiore strappato dal campo, ma il suo profumo è rimasto a riscaldare i nostri cuori.

Così scrivono gli organizzatori dell'evento: Re.te/2, Belelà, Radio Città Pescara, Cueva Brigante - Chieti, Cisc Abruzzo, La Casa per le Arti, Il Mandorlo.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento