menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
vista dall'alto, foto P. Del Ponte

vista dall'alto, foto P. Del Ponte

Il 2015 tutto d’un fiato: fatti e misfatti di un anno che se ne va

Mese dopo mese, le notizie che hanno segnato l'anno che sta per concludersi

Cala il sipario sul 2015. Ecco alcuni tra i fatti più significativi accaduti a Chieti e in provincia nell’ultimo anno.

IL FRONTE DEL NO  OMBRINA E L’ELETTRODOTTO – Il 2015 è stato l’anno delle grandi manifestazioni popolari nei confronti di svariati progetti delle multinazionali sul territorio: su tutti quelli contro Ombrina Mare e l’elettrodotto Villanova Gissi. Per difendere la costa dei trabocchi dal rischio perforazioni il 24 maggio a Lanciano hanno marciato circa 40mila persone, sono state incise canzoni e presentate risoluzioni. A dicembre arriva l’emendamento presentato dal Governo che regola le perforazioni petrolifere in Adriatico entro i 12 chilometri.

L’emblema della lotta all’elettrodotto della Terna e all’esproprio dei terreni è invece nel presidio permanente che da più di 100 giorni si trova sotto i portici della provincia, a Chieti. Ma i lavori vanno avanti e il colosso chiede risarcimenti onerosi a chi si oppone, come accaduto a una famiglia di Paglieta.



L’ITALIANO MEDIO DI MACCIO SBANCA AL BOTTEGHINO - A fine gennaio esce al cinema il primo di film di Marcello Macchia, in arte Maccio Capatonda  “Italiano Medio”: in pochi giorni batterà i record di incassi al botteghino, tra l’orgoglio di gran parte degli abruzzesi e dei tanti suoi amici a Chieti, dove Macchia ha vissuto fino al diploma e torna spesso.

AUTO A FUOCO A BRECCIAROLA: MUORE ROBERTO DI CECCO -  Una tragedia si consuma a fine febbraio lungo la Tiburtina: un’auto si schianta sull’insegna di un supermercato e va a fuoco. Alla guida c’è Roberto Di Cecco, 38enne di Turrivalignani: morirà poco tempo dopo per le ustioni riportate. Si salverà invece la ragazza che era con lui.

ROCCASCALEGNA: LA FABBRICA LAGER - A marzo la Procura di Lanciano sequestra una fabbrica lager nella zona industriale di Roccascalegna che opera nel settore saldature arrestando titolare e intermediario che reclutava gli operai. Le indagini scattano dopo la denuncia di un operaio a una televisione romena: si scopre che nella fabbrica i lavoratori venivano picchiati e minacciati con le armi.

Il CENTRODESTRA VINCE A CHIETI: E’ IL DI PRIMIO BIS - Otto aspiranti sindaci, centinaia di candidati al consiglio comunale, un ballottaggio tra destra e sinistra e alla fine la spunta Di Primio, che presenta una squadra consiliare con poche novità. E quasi l’alba del 15 giugno quando inizia il Di Primio bis.

BRUCIA LA DISCARICA DI COLLE MARCONI - Nella notte fra sabato (27 giugno) e domenica (28 giugno) va a fuoco la discarica abusiva sulla strada provinciale che collega la città Chieti a Casalincontrada, resa difficile da raggiungere perché interrotta da una frana. Tante proteste, manifestazioni, con le opposizioni che invocano le dimissioni del sindaco di Chieti e il balletto delle analisi, sui cui risultati la cittadinanza comincia a manifestare diffidenza. Passano i mesi e i problemi legati alla discarica sembrano non essere più la priorità e si scopre che c’è chi ancora va a scaricare rifiuti nel sito.

MUORE L’EX SINDACO CUCULLO - Domenica 19 luglio si spegne all’età di 85 anni Nicola Cucullo, ex sindaco di Chieti dove ha ricoperto la carica dal 1993 al 2004. Cucullo viene da molti ricordato come il primo cittadino più amato nella storia della città. Muore mentre è ricoverato all’ospedale di Guardiagrele. 

SCHIANTO IN AUTO A VASTO: MUORE MADRE DI FAMIGLIA - Numerosi incidenti stradali mortali hanno funestato il 2015 nella provincia di Chieti, tra questi ricordiamo quello avvenuto a settembre  su una strada provinciale a Vasto dove ha perso la vita a soli 38 anni Concetta Mancini, madre di due bambini. U impatto talmente violento che ha fatto sbalzare fuori dalla macchina la guidatrice, che ha perso la vita su un colpo. 

CHIETI DICE ADDIO AL PASTICCERE ROBERTO D’ORAZIO - E’ il mese di ottobre quando Chieti si ritrova a piangere l’improvvisa scomparsa di Roberto D’Orazio, il titolare del caffè Vittoria, lo storica sala da tè sotto ai portici di corso Marrucino. 

SCOMPARE MISTERIOSAMENTE VALERIO VENTITRE’, IL FOTOGRAFO - A ottobre scompare Valerio D’Ettorre, storico fotografo del quotidiano il Tempo, conosciuto a Chieti come Valerio Ventitrè. Lo cercano ovunque, anche sulle cime della Majella, dove dicono sia stato avvistato l’ultima volta: il caso finisce a Chi l’ha Visto dove gli amici lanciano un appello. Ma la scomparsa del fotografo teatino, a distanza di mesi, rimane avvolta nel mistero.
 
IL MALTEMPO METTE KO COLONNETTA E TRIGNINA - Una brusca ondata di maltempo a fine novembre mette ko diverse strade dimostrando tutta la fragilità dei nostri terreni. A farne le spese sono soprattutto la via Colonnetta, che collega il colle di Chieti allo Scalo, che resterà chiusa per giorni e, in provincia, la strada statale 650 di Fondovalle Trigno.

SONDAGGIO: QUALE NOTIZIA DEL 2015 TI E' RIMASTA PIU' IMPRESSA?


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È scomparso a 30 anni l'imprenditore della movida Ivan Vaccaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento