Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

Famiglia di Chieti picchiata a Firenze dal parcheggiatore abusivo: arrestato

L'aggressione ai turisti dopo che aveva preteso dei soldi per la sosta in piazza. L'uomo è stato fermato per estorsione e resistenza

Una famiglia di Chieti in vacanza a Firenze è stata aggredita da un parcheggiatore abusivo, arrestato poco dopo dalla polizia.
 
“Estorsione aggravata e resistenza a pubblico ufficiale”: con queste accuse è finito in manette un cittadino somalo di 25 anni, già noto alle forze dell’ordine.

L’aggressione ieri mattina in piazza Vittorio Veneto a Firenze dove i quattro turisti - padre, madre e due figli - avevano appena parcheggiato la loro auto quando si è avvicinato lo sconosciuto il quale, sbattendo i pugni sul cofano del veicolo dei malcapitati, pretendeva denaro per il pagamento del parcheggio.

Intimorito, il capofamiglia anche per preservare l’incolumità de propri cari, ha consegnato una moneta da un euro al parcheggiatore abusivo che però non si è accontentato. L’uomo ha nuovamente ripreso a pugni l’autovettura. subito dopo se l’è presa con la moglie dell’automobilista, tirandole uno schiaffo sul viso, tanto da farle cadere gli occhiali.

A questo punto il marito si è frapposto tra i due, venendo anche lui colpito con un pugno al volto. Un passante, che ha assistito alla scena, ha dato l’allarme al 112 e nel giro di pochi attimi è arrivata una volante con l’intervento degli agenti che hanno subito fermato l’aggressore.

Mentre il padre di famiglia è stato medicato in ospedale dove ha ricevuto qualche giorno di prognosi per le contusioni riportate al volto.

Ora l’arrestato si trova in carcere.      
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Famiglia di Chieti picchiata a Firenze dal parcheggiatore abusivo: arrestato

ChietiToday è in caricamento