rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca Atessa

Finse infortunio sul lavoro: medico di Atessa condannato per truffa all'Inail

Una dottoressa del pronto soccorso aveva presentato un certificato falso per ottenere l'indennità, la direzione del lavoro di Chieti la denunciò

Avrebbe denunciato un infortunio alla mano durante il servizio d'intervento di 118, quando invece il trauma e le lesioni al dito se li era procurati in un incidente domestico. Con le accuse le accuse di falso ideologico e truffa aggravata all'Inail, una dottoressa 56enne, D.C., in servizio al pronto soccorso dell'ospedale di Atessa, ieri è stata condannata dal giudice di Lanciano.

La pena, sospesa, è un anno di reclusione e 400 euro di multa.

I fatti risalgono alla fine del 2008 quando la dottoressa aveva presentato un certificato falso per avere dall'Inail l'indennità per infortunio. Ma la direzione provinciale del lavoro di Chieti rilevò il falso certificato e denunciò il medico.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finse infortunio sul lavoro: medico di Atessa condannato per truffa all'Inail

ChietiToday è in caricamento