rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023
Cronaca

False presenze nei registri di scuola: scatta la prescrizione

È il risultato della pronuncia del giudice monocratico del tribunale di Chieti. L'indagine aveva visto coinvolti docenti e alunni di due istituti paritari a Chieti e Francavilla

È finita con la prescrizione la vicenda dei falsi nei registri di scuola che vedeva coinvolti alcuni professori e alunni degli istituti paritari "Rossetti" di Chieti e "Visconti" di Francavilla al Mare.

Il giudice monocratico del tribunale di Chieti ha chiuso il processo con una sentenza di non doversi procedere nei confronti degli imputati per intervenuta prescrizione. I fatti risalgono all'anno scolastico 2013/2014 quando, secondo l'accusa, gli insegnanti, istigati dagli alunni, avrebbero attestato le false presenze sul registro di classe per favorire la frequenza alle lezioni degli iscritti i quali invece, il più delle volte, si trovavano al lavoro.

Le indagini erano state condotte dai carabinieri del nucleo investigativo di Chieti.  

Nel 2019 con le accuse di concorso in falso ideologico e falso materiale commesso da pubblici ufficiali in atti pubblici 29 persone vennero rinviate a giudizio dal giudice del tribunale di Chieti.

Ieri il processo si è chiuso con la prescrizione. 
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

False presenze nei registri di scuola: scatta la prescrizione

ChietiToday è in caricamento