menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"L'ex provinciale Lanciano-Fossacesia torni all'Anas", l'appello dei sindaci

I sindaci di Fossacesia, Santa Maria Imbaro e Mozzagrogna scrivono al presidente della Regione D'Alfonso

I sindaci di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio, di Santa Maria Imbaro, Maria Giulia Di Nunzio e di Mozzagrogna, Tommaso Schips esprimono preoccupazione al presidente della Regione per il pessimo stato in cui versa l’ex SS. 524 Lanciano – Fossacesia. I tre primi cittadini hanno chiesto al presidente D’Alfonso di valutare l’opportunità di far tornare in capo all’Anas la competenza dell'importante via di comunicazione.

“Siamo realmente preoccupati per le condizioni disastrose nelle quali versa la SS 524 – dichiarano all’unisono Di Giuseppantonio, Schips e Di Nunzio – e lo siamo ancor più in virtù dell’arrivo della prossima stagione estiva, quando questa importante via di comunicazione viene quotidianamente attraversata da un numero ingente di persone che si recano al mare. Siamo perfettamente consapevoli delle difficoltà economiche in cui versa la Provincia di Chieti – proseguono  – ma non possiamo sorvolare sul fatto che quella che manca oramai è la semplice manutenzione ordinaria, quindi la sistemazione del manto stradale e lo sfalcio dell’erba oramai inesistenti.

Questa strada presenta quotidianamente un elevato flusso di traffico, dovuto alla presenza dei tre centri abitati, alle numerose attività commerciali ed industriali ed alla zona artigianale di Fossacesia, che soprattutto nell’ultimo periodo sta avendo un’importante espansione".

Inizialmente in capo allo Stato, L’ex SS 524 è passata poi alla Regione ed infine alla Provincia di Chieti che però, attualmente, non ha le risorse finanziarie sufficienti per poter assicurare le giuste condizioni di sicurezza di cui una strada di questa portata necessita. La pessima situazione della strada già in precedenza è stata messa in rilievo, ma ora i tre sindaci hanno deciso di unire le loro voci per poter avere una valenza maggiore. “Chiediamo al Presidente D’Alfonso di valutare nel concreto – concludono Di Giuseppantonio, Schips e Di Nunzio – il passaggio della Provinciale SS 524 Lanciano-Fossacesia in capo all’Anas al fine di poter salvaguardare la sicurezza dei cittadini e di quanti quotidianamente l’attraversano ed al fine di poter effettivamente fornire alla viabilità della nostra zona un aspetto decoroso soprattutto per i tanti turisti che durante il periodo estivo vengono a far visita al nostro territorio”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento