menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Violano le misure alternative alla detenzione: 60enni tornano in carcere

Due pregiudicati del chietino, entrambi condannati per reati contro il patrimonio. sono stati arrestati dalla polizia e ricondotti in carcere

Gli agenti della Squadra Volante, diretti dal vice questore aggiunto Antonello Fratamico, nell’ambito dei controlli preventivi disposti dal questore di Chieti Ruggiero Borzacchiello sui soggetti ammessi a fruire dei benefici penitenziari al fine di verificare il rispetto delle misure, hanno arrestato e ricondotto in carcere due pregiudicati 60enni, entrambi condannati per reati contro il patrimonio.

ll primo, M.M. di 61 anni, ammesso alla detenzione domiciliare e il secondo, D.I.A., anch’egli 61 anni, ammesso all’affidamento in prova ai servizi sociali, sono stati più volte sorpresi dagli agenti della Squadra Volante a violare le misure loro concesse.

A seguito delle segnalazioni il tribunale di sorveglianza ha revocato i benefici ai due che pertanto sono stati arrestati e condotti in carcere dagli stessi agenti, dove dovranno scontare il resto della pena a cui sono stati condannati. M.M. dovrà rispondere anche del reato di evasione accertata per due volte, e per questo andrà di nuovo sotto processo.  

Gli agenti negli ultimi due mesi hanno effettuato oltre 250 controlli ai soggetti gravati da tali misure e residenti a Chieti e nei comuni limitrofi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scende l'Rt e Marsilio è fiducioso: "L'Abruzzo non sarà tutto rosso"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento