rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Cronaca Lanciano

Evade dai domiciliari e va in giro con gli amici nell'auto guidata da un giovane che ha bevuto troppo: entrambi finiscono nei guai

Il primo è stato nuovamente arrestato dai carabinieri, per il secondo è scattata la denuncia per guida in stato di ebbrezza con il ritiro immediato della patente

Doveva essere a casa, perché sottoposto agli arresti domiciliari, ma un 40enne di Lanciano è stato sorpreso dai carabinieri in auto per il quartiere Santa Rita di Lanciano. Oltretutto, il 27enne che guidava la macchina è risultato positivo all'alcoltest. 

Così, entrambi sono finiti nei guai, il primo per evasione, mentre il più giovane è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza con il ritiro immediato della patente. 

È accaduto nella notte fra sabato e domenica, quando i militari della compagnia di Lanciano, impegnati in una mirata attività di controllo del territorio, hanno intercettato un’utilitaria con quattro persone a bordo, che si aggiravano con fare sospetto nei pressi di alcuni obiettivi di interesse operativo.

I carabinieri del nucleo operativo e radiomobile hanno immediatamente proceduto al controllo del veicolo, constatando all’interno del mezzo la presenza di quattro persone, tre uomini e una donna, tutti del luogo, che hanno da subito assunto un atteggiamento nervoso e insofferente.

Le verifiche effettuate sul posto hanno permesso ai militari di accertare che uno dei quattro, il 40enne, doveva trovarsi a casa perché sottoposto alla detenzione domiciliare, in virtù di un provvedimento del tribunale di sorveglianza dell’Aquila. L'uomo, dunque, è stato nuovamente tratto in arresto per evasione e successivamente ricondotto nella propria abitazione in attesa dell’udienza di convalida.

L’autista del mezzo, il 27enne, stato sottoposto all'alcoltest ed è risultato positivo con un tasso alcolemico superiore ai limiti di legge: è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza con immediato ritiro della patente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evade dai domiciliari e va in giro con gli amici nell'auto guidata da un giovane che ha bevuto troppo: entrambi finiscono nei guai

ChietiToday è in caricamento