Mercoledì, 12 Maggio 2021
Cronaca

Evade dai domiciliari per la seconda volta in una settimana: 37enne finisce a Rebibbia

Quando i carabinieri sono andati presso a casa per accompagnarlo davanti al giudice, l'uomo era di nuovo evaso dai domiciliari, allontanandosi con la sua auto

Una settimana fa era stato arrestato in flagranza di reato poiché era evaso dalla sua abitazione per andare in banca ed era stato posto di nuovo agli arresti domiciliari, in attesa del giudizio direttissimo.

Ma quando i carabinieri della stazione di Paglieta erano andati a prenderlo per portarlo davanti al giudice, C.M., 37 anni, era di nuovo evaso dai domiciliari, allontanandosi con la sua auto.

Dopo circa due ore di ricerche e tentativi di contattarlo telefonicamente, solo grazie all’intervento del suo avvocato l’uomo si convinceva a non aggravare la sua posizione e a presentarsi spontaneamente al tribunale di Lanciano per il giudizio direttissimo a suo carico.

Il magistrato di sorveglianza, letti gli atti dei carabinieri e ritenendo i comportamenti del 37enne incompatibili con la prosecuzione della misura cautelare ha deciso di aggravare la misura inflitta, sostituendo gli arresti domiciliari con la detenzione carceraria.

L’uomo è stato associato alla casa circondariale di Rebibbia, a Roma. Ieri i militari hanno proceduto all’esecuzione del decreto di traduzione in carcere.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evade dai domiciliari per la seconda volta in una settimana: 37enne finisce a Rebibbia

ChietiToday è in caricamento