rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Cronaca Orsogna

Agricoltore evade dai domiciliari e tenta di avvisare il figlio per disfarsi della droga: arresto e denuncia

Arresti domiciliari con il braccialetto elettronico per un 67enne di Orsogna, che già qualche mese fa era evaso. Padre e figlio sono stati denunciati

Arrestato dai carabinieri per evasione dalla detenzione domiciliare, prova ad avvisare il figlio per disfarsi della droga che hanno in casa. È quanto accaduto ad Orsogna, dove un agricoltore di 67 anni e il figlio sono stati denunciati entrambi per detenzione ai fini di spaccio di marijuana.

I carabinieri dell'aliquota Radiomobile di Ortona dopo che l'uomo, ieri pomeriggio, non era stato trovato in casa, hanno avviato subito le ricerche in collaborazione con i carabinieri della locale stazione, fino a trovarlo in zona. Fermato, il 67enne ha chiesto più volte di poter avvisare il figlio, anche lui con diversi precedenti per spaccio di stupefacenti: un atteggiamento che ha insospettito i carabinieri i quali hanno deciso di  perquisire l'abitazione dell'uomo. Qui hanno trovato alcuni flaconi con dentro nascosto oltre un etto di marijuana, un bilancino di precisione e tutto l'occorrente per confezionare le singole dosi.

Padre e figlio sono stati denunciati in stato di libertà alla procura della Repubblica di Chieti. Questa mattina il 67enne è comparso dinanzi al giudice del tribunale di Chieti all'udienza di convalida per direttissima, dove l'arresto è stato convalidato assieme all'applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari con il braccialetto elettronico. L'uomo era già stato denunciato qualche mese fa per evasione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agricoltore evade dai domiciliari e tenta di avvisare il figlio per disfarsi della droga: arresto e denuncia

ChietiToday è in caricamento