Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Evade dai domiciliari a Chieti, i carabinieri lo ritrovano

Un 26enne romeno, arrestato nel 2010 perchè ritenuto responsabile di aggressione armata a un connazionale, lo scorso 29 febbraio era fuggito dai domiciliari. E' stato ritrovato dai carabinieri di Penne. Adesso è in carcere a Madonna del Freddo

Era evaso dalla sua abitazione a Chieti, dove era agli arresti domicliari, lo scorso 29 febbraio. Da allora, sicuramente era tornato in città almeno una volta per procurarsi il denaro per sparire.

Ma i carabinieri del Nucleo Operativo della compagnia di Penne hanno posto fine alla fuga architettata da C.M., 26enne romeno, indagato per tentato omicidio e reati contro il patrimonio.

Il giovane era stato arrestato nel 2010 perchè ritenuto responsabile di aggressione armata a un connazionale.

Scoperto ieri dai Carabinieri, è stato poi condotto nella casa circondariale di Chieti, in esecuzione di ordinanza di misura cautelare in carcere emessa dalla Procura della Repubblica di Pescara per evasione.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evade dai domiciliari a Chieti, i carabinieri lo ritrovano

ChietiToday è in caricamento