Cronaca

Estorsione a un ginecologo per finto aborto clandestino, 4 arresti

I Nas fanno arrestare quattro persone responsabili in concorso del reato di estorsione nei confronti di un ginecologo di Vasto che aveva consegnato un assegno da 5 mila euro dopo essere stato minacciato nel suo studio

Quattro persone di Termoli, due donne di 27 anni e due uomini di 35 e 42 anni, sono state arrestate dai carabinieri del Nas di Pescara, con la collaborazione dei militari delle Compagnie di Vasto e Termoli perchè ritenute responsabili in concorso del reato di estorsione nei confronti di un ginecologo abruzzese.

I fatti risalgono al 2014 quando una donna, con la complicità di tre persone, raggiunse lo studio del ginecologo pretendendo dei soldi e minacciandolo di divulgare false informazioni circa un presunto aborto clandestino praticatole dal professionista nel suo studio. Il medico, scosso per la minaccia e per la determinazione della donna e dei suoi complici, emise un assegno di cinquemila euro.

Le indagini del Nas abruzzese, coordinate dalla Procura di Vasto, hanno però verificato l'infondatezza dei fatti e definito le responsabilità a carico del quartetto che, per per ottenere altri soldi dal ginecoloco, aveva sporto a suo carico una denuncia per aborto clandestino. I quattro sono finiti agli arresti domiciliari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Estorsione a un ginecologo per finto aborto clandestino, 4 arresti

ChietiToday è in caricamento