Esplosione a Casalbordino, domani i vigili del fuoco potranno entrare nella zona rossa

Al momento stanno operando gli artificieri dei carabinieri, per accertare la natura del materiale raccolto

Si aspetta domani mattina per avere maggiore chiarezza sull'incidente di oggi pomeriggio alla Esplodenti Sabino di Casalbordino, dove dopo le 14.30 un'esplosione ha ucciso sul colpo tre operai in una casamatta. 

Hanno perso la vita P.P., di Pollutri, C.S., di Casalbordino, N.C., di Guilmi.

I soccorsi sono scattati immediatamente. Sul posto, oltre ai carabinieri e al 118, sono intervenute due squadre dei vigili del fuoco da Vasto e Chieti, anche con l'unità di coordinamento locale. 

Soltanto domani, però, si potrà accedere alla "zona rossa" dell'esplosione. 

Al momento, infatti, gli artificieri dei carabinieri stanno accertando la natura del materiale raccolto. Dopodiché, fatte le valutazioni del caso, i vigili del fuoco potranno entrare nella zona dell'esplosione e cercare di capire la causa dell'incidente. 

Oggi pomeriggio, le squadre si sono occupate della messa in sicurezza dell'area pericolosa, facendo evacuare lo stabilimento, disponendo la chiusura della statale Adriatica e della ferrovia (che a breve dovrebbe riprendere la circolazione normale), un distributore di carburante, un albergo e un'abitazione privata. 

L'auspiscio è che nella tarda mattinata di domani tutte le persone evacuate possano rientrare. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A Megalò arriva il colosso irlandese Primark

  • L'Abruzzo torna in zona arancione da domenica

  • Esce dal negozio con le scarpe nuove ai piedi, dopo aver messo le vecchie nella scatola: denunciato

  • Focolaio dopo l'uccisione del maiale: a Pizzoferrato salgono a 71 i positivi

  • Allerta meteo della Protezione civile: nevicate fino a quote collinari

  • "Ti pago 100 euro al mese se mi racconti tutto quello che fa il mio ex”: denunciata

Torna su
ChietiToday è in caricamento