Cronaca

Erbacce lungo le strade provinciali, a quando il taglio?

Il capogruppo del Pd Camillo D'Amico solleva il problema delle erbe infestanti lungo le strade e si chiede se la Provincia abbia pianificato i lavori di sistemazione

Torna il problema delle erbacce che come ogni anno crescono selvagge lungo le strade provinciali, un pericolo anche per i veicoli transitanti perchè riducono sensibilmente la visibilità.

Se lo scorso anno la Provincia di Chieti ne affidò il taglio a ditte esterne, non senza polemiche perché il lavoro risultò tardivo e in alcuni tratti inefficace, al momento non è ancora chiaro se e quando inizieranno i lavori.

A evidenziarlo è il capogruppo del Pd Camillo D’Amico che dichiara: "Non sappiamo quando i lavori inizieranno e con quali modalità, se faranno ancora ricorso alle sole ditte esterne oppure ci sarà un ravvedimento utilizzando personale interinale nel numero e tempo necessario come da noi più volte sollecitato ed auspicato".

E' in casi come questi che, secondo D'Amico, la Provincia dovrebbe farsi valere come ente utile e necessario. "La battaglia di principio portata avanti dal presidente Di Giuseppantonio sull’utilità dell’esistenza di un ente istituzionale intermedio tra comuni e regione ci vede assolutamente d’accordo - dice - ma è più che mai necessario dare concreti segnali di concreta vitalità nelle attività che già sono proprie Il taglio delle erbe infestanti è un attività propria ed ordinaria; esternalizzarlo completamente, farlo male e in ritardo non aiuta certamente. L’assessore delegato al ramo - conclude D'Amico - faccia al meglio quello per cui è chiamato a fare e con le risorse finanziarie di cui dispone".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Erbacce lungo le strade provinciali, a quando il taglio?

ChietiToday è in caricamento