menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ennio Morricone, il ricordo del maestro Ettore Pellegrino: "Con lui ho inciso tante colonne sonore"

Il direttore artistico del teatro Marrucino e dell'Isa ricorda il grande compositore, venuto a mancare all'età di 91 anni. L'ultimo omaggio a Chieti era stato poco prima del lockdown

È morto questa mattina all’alba il maestro Ennio Morricone, genio artistico che con le sue colonne sonore ha emozionato milioni di spettatori. Aveva 91 anni.

Il mondo della musica e del cinema lo ricorda con affetto, in particolare il maestro Ettore Pellegrino, violinista di fama internazionale, attuale direttore artistico del teatro Marrucino e dell’Istituzione Sinfonica Abruzzese che con Morricone aveva avuto un rapporto intenso.

“Ho lavorato con il Maestro Morricone per lunghissimo tempo – racconta – con lui ho inciso colonne sonore di grandi capolavori: Lolita di Adrain Lyne, La Leggenda del Pianista sull'Oceano e Malena di Giuseppe Tornatore, Canone Inverso di Ricky Tognazzi e altri titoli. Ho suonato come solista con la sua direzione in molti angoli di mondo e ricordo Bilbao, Merida e Budapest con molta gioia. Oggi piango la scomparsa di un amico di famiglia e di un musicista unico al mondo".


L’ultimo omaggio al premio Oscar Morricone al teatro Marrucino risale a fine febbraio, poco prima del lockdown, con un concerto dell'Orchestra Sinfonica Abruzzese che ha ripercorso tutte le pagine della produzione del grande compositore di musica da film.

Ennio Morricone è deceduto nella notte in una clinica di Roma, dove era ricoverato per la rottura del femore in seguito a una caduta. Soltanto un mese fa aveva vinto il Premio Principessa delle Asturie per le arti 2020, condiviso con il compositore statunitense 88enne John Williams.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento