Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

Cancro alla prostata, prof della d'Annunzio vince due progetti finanziati da Airc e Veronesi

Emma Di Carlo, Professore Associato di Anatomia Patologica, è risultata vincitrice di due progetti di ricerca in campo oncologico già avviati presso il Ce.Si e i laboratori ospedalieri

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

La professoressa Emma Di Carlo, professore associato di Anatomia Patologica presso il Dipartimento di Medicina e Scienze dell’Invecchiamento, è risultata vincitrice di due progetti di ricerca in campo oncologico, del settore “Investigator Grant”, che saranno finanziati dall’ Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro (AIRC) e dalla Fondazione Umberto Veronesi.

Questi progetti hanno superato un rigoroso processo di selezione che garantisce meritocrazia e trasparenza e che si avvale del giudizio di revisori stranieri e italiani scelti tra i massimi esperti della ricerca oncologica mondiale.

I progetti che sono già in corso presso i laboratori di Anatomia Patologica dell’Ospedale “SS Annunziata” e presso il Centro Studi sull’Invecchiamento, (Ce.S.I.) di Chieti, si basano su una serie di studi istopatologici e genetici sul cancro prostatico che rappresenta la seconda causa di morte per cancro negli individui di sesso maschile.

L’obiettivo comune dei due Progetti, che affrontano diversi approcci metodologici, consiste nella realizzazione di un sistema in grado di identificare, mediante il profilo di espressione di un selezionato gruppo di geni, soggetti sani, ma ad alto rischio di sviluppare cancro prostatico e pazienti affetti da cancro prostatico ad alto rischio di progressione di malattia e di metastatizzazione. Le specifiche alterazioni genetiche e molecolari individuate potrebbero avere non solo valore prognostico e predittivo e dare indicazioni per il miglior trattamento terapeutico del singolo paziente, ma fornire nel contempo nuovi “targets” per la realizzazione di moderne terapie “personalizzate” con importanti ripercussioni in termini di salute pubblica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cancro alla prostata, prof della d'Annunzio vince due progetti finanziati da Airc e Veronesi

ChietiToday è in caricamento