Cronaca Vasto

Emissioni Punta Penna, Confindustria: mai verificati casi di malattia professionale

Confindustria chiarisce in merito alle emissioni irritanti in atmosfera riferite dal CONIV nella zona industriale: "Metteremo una centralina per il controllo in continuo della qualità dell'aria"

Confindustria Chieti interviene in merito alle emissioni irritanti in atmosfera riferite dal CONIV nella zona industriale di Punta Penna a Vasto per fare chiarezza.

“In quella zona – sottolineano dalla Confederazione - operano aziende dalla tradizione industriale specchiata, dove, in decenni di attività, non si sono mai verificati casi di malattia professionale. La maggior parte delle aziende sono sottoposte a controlli periodici di tutti gli organismi competenti”.

Per quanto riguarda le emissioni, registrate il giorno 14 febbraio, Confindustria ricorda che nelle stesse ore a Punta Penna si svolgeva una manifestazione pubblica, in occasione dell’arrivo della prima nave portacontainer. “Nessuno ha notato o fatto notare la presenza in atmosfera di sostanze irritanti” aggiungono “il problema viene avvertito all’interno di un depuratore consortile per il trattamento di acque reflue, attività  legata a sversamenti di varia natura. Vasto su questo aspetto, tra l’altro, vanta anche qualche “fenomeno” non proprio limpido che la stessa stampa ha più volte evidenziato con denunce circostanziate di scarichi illegittimi nella stessa rete fognaria della città”.

Per Confindustria allora, molte delle polemiche sarebbero strumentali  

La stessa dice di aver ipotizzato di intervenire con l’acquisto e l’installazione di una centralina per il controllo in continuo della qualità dell’aria.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emissioni Punta Penna, Confindustria: mai verificati casi di malattia professionale

ChietiToday è in caricamento