Via dall'Italia, in provincia di Chieti record di espatri

74.137 partenze secondo l'ultimo rapporto della Fondazione Migrantes. Record a Roio del Sangro dove l'incidenza dell'emigrazione è del 241%

Roio del Sangro (www.roiodelsangro.com)

L'Abruzzo che parte, confermandosi terra di emigrazione. Con la provincia di Chieti che si svuota più di tutte registrando con 74.137 partenze. Lo rivela l'ultimo rapporto della Fondazione Migrantes, con i dati aggiornati al primo gennaio di quest'anno. 

Sono 179.715 i cittadini dell’Abruzzo iscritti all'Aire, l'Anagrafe degli italiani residenti all'estero. L'incidenza, sul totale della popolazione, è del 13,5%. Soltanto Basilicata, Calabria, Molise, Sicilia e Friuli Venezia Giulia evidenziano un tasso di emigrazione più elevato.

Roio del Sangro in provincia di Chieti, rappresenta il caso più eclatante tra i piccoli centri: con 103 residenti nel paese e 248 iscritti all'Aire, l'incidenza dell'emigrazione è del 241%. Quanto alle destinazioni, la meta principale degli emigrati abruzzesi è l'Argentina (19,6%). Tra le destinazioni più gettonate spiccano anche Svizzera (11,2%), Belgio (9,6%), Venezuela (8,8%), Francia (8,4%) e Germania (8%).
sesto rapporto migrantes-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dai tavoli de "La Pecora Nera" al cinema per adulti: il primo film di Marilena Di Stilio

  • Coronavirus, famiglie in isolamento a Pescara dopo contatti con contagiati

  • C'è crisi ma non si trovano i lavoratori da assumere: a Chieti e provincia mancano venditori, camerieri e camionisti

  • Coronavirus: 17enne in isolamento all'ospedale di Vasto, è appena tornata da Padova

  • Anffas Chieti in lutto: è morta la presidente Gabriella Casalvieri

  • Da Francavilla ad "Avanti un altro", Al Di Berardino conquista Bonolis: "Per me ha già vinto!"

Torna su
ChietiToday è in caricamento