rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca

Emergenza viabilità, D'Amico: "La Regione mantenga gli impegni presi"

Il capogruppo Pd ricorda a Di Giuseppantonio il documento approvato all'unanimità a novembre per destinare 70 milioni svincolati nel 2015, i fondi Fas inutilizzati e una parte degli introiti dei bolli auto alla manutenzione delle strade delle province

Sì alla mobilitazione dei sindaci per suonare la sveglia al governo nazionale sulla condizione delle strade della provincia di Chieti, ma non vanno dimenticati gli impegni assunti dalla Regione. È l’appello di Camillo D’Amico, già consigliere provinciale e capogruppo Pd, al neo sindaco di Fossacesia Enrico Di Giuseppantonio.

“A lui intendo ricordare i numeri espressi dall’ex presidente Gianni Chiodi a novembre 2013 – incalza D’Amico – quando fu ospite di una solenne e partecipata iniziativa nell’aula consiliare”. In quella seduta fu approvato all’unanimità un documento proposto proprio dal Pd. Quella mozione prevedeva una destinazione precisa dei 70 milioni di euro che dal prossimo anno saranno liberi dai vincoli di bilancio esistenti per il pagamenti di vecchi debiti di sanità; la ridefinizione di 90 milioni di fondi Fas inutilizzati; la creazione di un nuovo capitolo di bilancio cui destinare una parte delle entrate dei bolli auto a favore delle province secondo i chilometri di strade possedute.

E Camillo D’Amico invita Di Giuseppantonio, in qualità di vice presidente nazionale Upi e presidente dell’Unione delle province d’Abruzzo a portare a termine gli impegni presi. “Noi saremo al suo fianco – assicura – ma eviti uscite ingloriose di chi invita i dipendenti a lavorare gratis di sabato, quando sarebbe bene organizzarli con efficacia per l’ordinario lavoro settimanale”.

Ma D’Amico non lesina accuse alla ex giunta Di Giuseppantonio “per una gestione del bilancio propensa molto all’ascolto di dirigenti mestieranti nel gioco di far vincere o perdere a proprio piacimento le varie coalizioni politiche che si sono succedute nella storia, ma è innegabile che, dal livello nazionale a quello regionale, il calo dei trasferimenti è stato in un crescendo continuo negli anni fino ad annullarsi del tutto”. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza viabilità, D'Amico: "La Regione mantenga gli impegni presi"

ChietiToday è in caricamento