menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Senza luce fino a 74 ore: anche il Comune di Lanciano prepara un esposto contro Enel

Spiega il sindaco Pupillo: "Ritengo intollerabile aver lasciato intere famiglie, numerose attività commerciali e artigianali, intere contrade di Lanciano senza luce per diverse decine e decine di ore"

Dopo Chieti e altri Comuni della provincia, anche il Comune di Lanciano ha dato mandato all'ufficio legale dell'ente di preparare un esposto indirizzato alla procura della Repubblica, per chiedere di far luce sul disservizio prolungato causato dalla mancanza di energia elettrica durante l'emergenza maltempo della scorsa settimana. L'Ufficio Tecnico raccoglierà in un fascicolo tutti i disservizi registrati e segnalati per le opportune valutazioni in ordine all'esposto, che verrà presentato formalmente nei prossimi giorni dall'Avvocatura Comunale.

“Chiederemo alla Procura della Repubblica - spiega il sindaco Mario Pupillo - di accertare le eventuali responsabilità in ordine all'interruzione di pubblico servizio patito da più di 10mila cittadini lancianesi tra lunedì 16 e venerdì 20 gennaio. Ritengo intollerabile aver lasciato intere famiglie, numerose attività commerciali e artigianali, intere contrade di Lanciano senza luce per diverse decine e decine di ore: addirittura nel caso di Santa Maria dei Mesi per oltre 74 ore. Ho più volte ringraziato i tecnici per il lavoro svolto sul campo, ma a mio avviso i responsabili dei gestori della fornitura dovranno rispondere di questo grave disservizio che ha interessato Lanciano e l'Abruzzo intero”, spiega il Sindaco Pupillo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento