Cronaca Chieti Scalo

Emergenza acqua allo Scalo, residenti protestano al Comune: "Inaccettabile lo scaricabarile"

Chiederanno spiegazioni il prossimo 15 giugno. Marzoli torna a proporre un consiglio comunale straordinario e l'annullamento di tutte le bollette per la fornitura idrica

E' diventata una vera e propria emergenza la carenza idrica che attanaglia Chieti Scalo. Un problema con il quale i residenti convivono tutte le notti  ma nelle palazzine Ater del Villaggio Celdi, ad esempio, diversi abitanti degli ultimi piani hanno segnalato a ChietiToday il fatto che da settimane l'acqua non arriva ai rubinetti neanche di giorno.

Così gli stessi hanno deciso di andare a protestare in Comune, il prossimo 15 giugno, per chiedere agli amministratori di intervenire. Nonostante le numerose richieste di aiuto sembra infatti che tra Comune e l'azienda acquedottistica Aca ci sia un continuo rimpallo di responsabilità.

Sul tema il consigliere comunale Pd Alessandro Marzoli è tornato a chiedere un Consiglio comunale strarodinario: "I residenti - dice - stanno subendo gravissimi disagi per una situazione divenuta ormai insostenibile dal momento che vengono a mancare le condizioni minime per condurre una vita normale. È gravissimo ed inaccettabile lo scaricabarile tra le istituzioni che hanno la responsabilità della fornitura idrica nella città di Chieti. Non è possibile che Comune e ACA continuino a rimbalzare la questione e non dicano chiaramente qual è il problema che negli ultimi mesi ha lasciato senz'acqua tante famiglie teatine per intere giornate".

L'idea di un Consiglio Comunale specifico su questo problema, da tenersi a Chieti Scalo, magari all'aperto, nelle ore serali e accessibile al pubblico, alla presenza di Aca e responsabili comunali, potrebbe essere secondo Marzoli il primo passo per trovare una soluzione  a breve tempo, anche perchè con l'avvicinarsi dei mesi più caldi le difficoltá sono sempre maggiori, anche le attività commerciali.

"Chiediamo ancora l'annullamento di tutte le bollette per la fornitura idrica per quei residenti che continuano a non poter usufruire del servizio e, in caso di mancate risposte, saremo costretti a chiedere l'intervento del prefetto" conclude il consigliere.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza acqua allo Scalo, residenti protestano al Comune: "Inaccettabile lo scaricabarile"

ChietiToday è in caricamento